Tu non passi mai

Il tempo tutto oblia,
ma tu non passi mai.
Ha un suono il tuo silenzio,
lo sento in ogni gesto,
lo vedo in ogni sguardo.

La vita è impallidita
e tutto il mio parlarti
solo nel vento resta.
Trafigge questa assenza,
e anelo il tuo ritorno.

Ma sei così lontano
e io giaccio nel tuo oblio,
un luogo senza vita.
Tra un sogno ed il silenzio
la notte irrompe e cresce.

§ Daniela §

(Foto by me)
Pioggia sul vetro

Sei nel silenzio di tutte le cose

Mille e mille volte mi sei lontano
e per sempre lo sarai.
Sei nel silenzio di tutte le cose,
nell’invisibile mondo lontano,
oltre il cielo, al di là del mare.

Ma sempre porto, dei tuoi passi, l’eco
nelle pianure amare di silenzio.
È come cercare un cuore nel buio
e veder spegnersi tutte le stelle.
E a sera, accanto alla mia ombra,
torno, triste, come un tram usurato.

§ Daniela §

(Foto dal web)
Tram d'epoca (bianco e nero)

A volte immagino

A volte
immagino un prodigio,
un suono, una parola
che dissolva il silenzio,
aspra pietra sul cuore.

Le notti,
dagli stellati clivi,
scendono, ignari, i sogni
d’antichi abbracci e baci.
E dormono le pene.

E sono
come un mare invisibile
di silenziose onde
che tornan, clandestine,
alle lontane sponde.

§ Daniela §

(Foto by me)
spiaggia deserta al tramonto

Ancora torno sulla stessa via

Ancora torno sulla stessa via
coi silenziosi passi della notte
e tutto adesso è muto come neve.
Solo l’eco dei miei smarriti passi
e l’ostinato silenzio dei sassi.

E l’aria tra le mani trema e tace.
C’è un dolore che dalle gambe scende
nelle scarpe di fatica inzuppate.
Il naufragio del destino si specchia
nell’ombra delle ossa sulla pietra.

§ Daniela §

(Foto dal web)
Strada di notte (bianco e nero)