La nube grigia sul cortile

Io non potevo stare
dentro una nube grigia.
E amavo alla follia
persino quella foschia
che su di me alitavi.
Ma serbavo segreti
che si celano al grigio.

Me li fumavo
seduta nel balcone,
guardando le finestre,
su quel cortile
che confondeva
albe e tramonti.

Talvolta si sentiva
un bambino strillare,
un uomo strimpellare.
E io mutavo segreti
in volute di fumo.

A me è rimasto il cortile,
il suo tacere la fatica,
mentre fumavo silenzio.

§ Daniela §

Foto by Ilaria Guidi​
Balcone sul cortile

Tutto ora è un lungo addio

Là dove s’è perduta,
a quel bivio, la vita,
in cui sbagliai la via,
tutto ora è un lungo addio
che non finisce mai.

Tutto, tutto ora
riposa sulle sere
ch’hanno il sapore caldo,
di latte sale e miele,
delle lontane lacrime
di quand’ero bambina.

Se le alture salissi
sentirei la fatica
d’essere ancora viva.
No, qui voglio restare,
con la vita sfuggita
e stringermela al seno.
Potesse rifiorire
in questo cuore mio.

§ Daniela §

Foto by me
Sere pensierose (bianco e nero)