L’altro volto di un uomo

Non è quel volto in ombra
che si mostra alla terra,
è quello che si cela
in un bacio del cielo.

Eppure quel volto
si svelò un dì
alla mia terra.
Era un mare dolce
nell’oceano salato.

Ora siamo in due mari
distanti ventimila fati,
E non c’è neppure
uno stretto che lasci
passar parvenza d’onda.

Ci separa un continente
di imperi e di deserti
di foreste e Amazzonie.
E ognuno se ne sta
dentro il volto celato.

§ Daniela §

(Foto by me)
------- (Black and white)

Dolce è il muto svanire

Ci siamo incrociati
sulla via dell’esilio,
Tu, occhi scuri e bassi
e mani nelle tasche
a rigirare sassi.

Non ci siamo guardati,
non alzo più lo sguardo
intanto piove sempre
ed ho occhi incolori
come questa pioggia.

Memorie di attese,
i resti di gesti
e a volte le sera
lavo ancora i piatti
dell’ultima cena.

Resto nella mia pietra,
nelle sere esiliate
e i capelli ora mi crescono muti.
S’erano fatti seta per restare,
adesso mi scendono sulle spalle
come un fato piovuto per caso.

Chissà, forse anche a te
dolce è il muto svanire.

§ Daniela §

(Foto by me)
Giorno di pioggia Duomo - Milano