Rue Saint Vincent

Ho una inclinazione particolare
per tutti gli amori irraggiungibili.

Li amo seduta alla caffetteria,
qui sotto casa mia,
all’angolo tra vicolo del Cinque
e la rue Saint Vincent.

Fare finta di leggere il giornale
e invece amare a le Champ de Mars.
Mano nella mano a Santa Maria
e far l’amore dans le Parc Monceau.

E quando incontro un uomo in carne ed ossa,
qui vicino, all’incrocio
tra via in Selci e boulevard Saint Germain,
mi siedo e inizio a leggere il giornale.

§ Daniela §

(Foto by me)
Ragazza seduta in un caffè (Black and white)

Ancora torno sulla stessa via

Ancora torno sulla stessa via
coi silenziosi passi della notte
e tutto adesso è muto come neve.
Solo l’eco dei miei smarriti passi
e l’ostinato silenzio dei sassi.

E l’aria tra le mani trema e tace.
C’è un dolore che dalle gambe scende
nelle scarpe di fatica inzuppate.
Il naufragio del destino si specchia
nell’ombra delle ossa sulla pietra.

§ Daniela §

(Foto dal web)
Strada di notte (bianco e nero)